Uova rettangolari con asparagi light

Categorie curiosità, diete e alimentazione, gadgets, ricette, ricette con foto

Scritto da Anna Rosa il 19/06/2010

Ciao a tutti e benvenuti su Etta consiglia……

Oggi ho voglia di preparare una ricetta a basso contenuto calorico…..la mia linea urla…..e così ho pensato di preparare una mia vecchia ricetta: le Uova rettangolari con asparagi light.

Ieri ho fatto la spesa ed ho acquistato un bel mazzetto di asparagi ed oggi mi metto all’opera.

Innanzitutto preparo l’occorrente sul piano di lavoro:

DSCN3038

Taglio dagli asparagi il pezzo di gambo che risulta più coriaceo e li sciacquo bene sotto l’acqua.

Poi prendo una teglia rettangolare e li faccio lessare in acqua leggermente salata….

DSCN3035

Una volta che sono lessati e diventati belli teneri, li metto a scolare.

Infine li dispongo allineati sul piatto….

DSCN3039

Poi prendo il mio fantastico padellino antiaderente rettangolare che ho acquistato per fare preparazioni un pò particolari.

Metto una punta di burro, veramente poca in quanto la pentola è già antiaderente e quindi non c’è rischio che il contenuto si attacchi.

Quando il burro è sciolto, aggiungo due uova……e procedo con la cottura…..

DSCN3041

Adesso arriva la parte difficile: adagiare le uova sugli asparagi senza romperle o rovesciarle…..procedo con calma….ed eccole finalmente sul piatto. Spolverizzo con un pò di noce moscata…..e porto in tavola……

DSCN3044

E’ veramente un piatto delizioso e se considero che ci sono anche poche calorie, va ancora meglio!!!!!

Buon appetito ed alla prossima!!!!

 

Macchina del pane: questa sconosciuta

Categorie elettrodomestici, gadgets, pizza & affini

Scritto da Lebkuchen il 06/09/2008

Oggi vi parlo della macchina del pane che é uno strumento poco conosciuto in Italia ma parecchio usato all’estero, tanto che esistono libri, miscele, ricette per sbizzarrirsi e farsi un pane davvero come lo si desidera. Una buona macchina del pane parte da circa 50-80 euro e vi permette di impastare, far lievitare e cuocere il pane. Di tutte le operazioni quella piú faticosa é la prima. Con la macchina del pane impastate poi non solo pane ma anche impasti dolci per dolci lievitati (brioche per esempio, ma si trovano persino ricette per fare il panettone!!)  oppure la pasta per la pizza. Insomma, il pane é solo uno dei prodotti che potete fare. La fase di lievitazione é altrettanto importante e la macchina del pane vi permette di farla nel modo migliore ossia accendendo un pochino la resistenza e generando il calore perfetto alla lievitazione. Il coperchio chiuso impedisce poi che la pasta si secchi e aiuta anche lei ad avere le condizioni ideali per una perfetta lievitazione. Dopodiché c’é la cottura. Potete farla nella macchina (pane quadrato/rettangolare) o nel vostro forno tradizionale. La cottura non é quindi vincolata alla macchina. Personalmente ne ho una da 4-5 anni e credo sia stato un ottimo investimento e non posso che consigliarvela. Badate peró di prenderla con un sufficiente numero di programmi e in particolate col programma pasta di pane che di fatto impasta, lievita e si ferma. Altrimenti dovete stare sempre sul chi va lá e togliere per tempo il cestello prima che inizi la cottura e spegnere la macchina. Quanto alla pulizia, meglio se c’é un cestello antiaderente. Ma non é indispensabile, la pulizia é sempre agevole. Se non sapete ancora da dove iniziare, perché non provare con un bel Pan Carré o una Focaccia con noci e formaggio? E buona lievitazione a tutti!!

P.S.: Se avete poca fiducia in voi stessi, diversi negozi vendono miscele giá pronte per produrre ottimi pani. In quel caso va solo aggiunta l’acqua!

 

Non rinunciamo ai peccati di gola. Fulminiamoli.

Categorie gadgets, Senza categoria

Scritto da Roberta il 03/04/2007

Ecco un’invenzione degna delle cavolate dei giapponesi.

Ma io, sinceramente, più che geniale lo considero un modo per torturarsi, ed un pretesto per poter fuggire al più vicino supermercato per comprarsi una scatola formato famiglia di cioccolatini, buttando via 5 mesi di sacrificatissima dieta, solo per esasperazione.

Il fantastico prodotto si chiama Shockulate Vault.

shocklate-vault.bmp

In pratica è una sorta di barattolino, forse stregato, posseduto forse dal dio delle diete, munito di un simpaticissimo timer.

Se cercate di forzare il coperchio per mangiarvi le schifezzuole racchiuse al suo interno, in un orario diverso da quello in cui potreste mangiare, il barattolino vi regalerà una simpaticissima scarica elettrica, naturalmente a basso voltaggio, che dovrebbe farvi cambiare idea.

Qualcuno ha detto al riguardo di questo gioiello di tecnologia ed utilità:

” ..che vi distoglierà dall’intento di divorare un intero barattolo di dolciumi..”

Signore, non so voi, ma se io avessi un gadget del genere, e se prendessi (perchè vi assicuro che la prenderei..) la scossa per più di 2 volte, giurerei feroce vendetta, mangiandomi tutto il contenuto, e forse anche il timer, non appena quel coso si apre.