Menù light per la Notte di Halloween e non solo…

Categorie curiosità, feste, ricette, ricette con foto, suggerimenti

Scritto da Roberta il 29/10/2013

Torta di zucca e pereChi lo ha detto che Halloween e leggerezza non posso andare d’accordo? Per onorare al meglio la notte di Ognissanti, senza esagerare con il bere mantenendoquindi, un certo autocontrollo, noi di Ricette Calorie vi proponiamo un menù light da sperimentare sulle vostre tavole. Un excursus ragionato di consigli culinari in vista della consueta maratona di film horror o prima di approdare mascherati in discoteca. Mattatrice assoluta e simbolo di una tradizione che sta prendendo piede anche dalle nostre parti, la zucca è una di quelle prelibatezze che non deve mancare per una cena di questo tipo, accompagnata naturalmente da una vasta gamma di ingredienti con l’obiettivo di sorprendervi a farvi stare bene, mentalmente e soprattutto fisicamente.

Partiamo con un delizioso antipasto: le barchette di peperoni ripieni potrebbero stuzzicare sin da subito il vostro appetito. Un piatto saporito a veloce da realizzare, personalizzabile a vostro piacimento.

Come primo piatto, il risotto con zucca e salsiccia è una di quelle squisitezze che non potete farvi sfuggire in una serata del genere. Attenzione, potete cucinarlo anche senza salsiccia, esaltando maggiormente il sapore della zucca. In ogni caso si tratta di un primo perfetto e ricco di sapori. Provare per credere!

Passiamo al secondo, leggero e semplice da realizzare: carpaccio di bresaola con rucola. La rucola, oltre ad essere una buonissima verdura, è molto aromatica e benefica per la nostra salute. Con qualche scaglia di pecorino romano, praticamente è un invito a nozze!

Siamo arrivati al dolce, con la zucca che riprende in mano lo scettro della serata. Un dolce delizioso e profumato per chiudere al meglio la vostra cena di Halloween: torta di zucca e pere light . Tutto molto semplice, tutto molto leggero!

IMG_4321Anzi no, un’ultima cosa da fare ci sarebbe: un bel giro di castagne appena acquistate, al forno o bollite con un po’ di sale e qualche foglia di alloro. L’unico strappo alla regola di una serata perfetta.

Cosa manca a questa serata? Musica e film horror ? !

Ricette Caloria consiglia: canzoni per halloween e i migliori film horror : un programma  perfetto  per una notte di halloween ad alto tasso di brividi e sangue.

Che la notte di Halloween sia con voi. Buona serata!

Alla prossima

Roberta

 

Castagne che bontà!

Categorie diete e alimentazione, frutta, Frutta e verdura di stagione, ricette, ricette base, Ricette ecosostenibili, suggerimenti

Scritto da Roberta il 29/10/2013

IMG_4016Simbolo incontrastato della stagione autunnale, la castagna è una di quelle prelibatezze di cui non possiamo fare a meno quando siamo in compagnia o vogliamo chiudere nel migliore dei modi una cena. Il loro inconfondibile profumo coincide con l’arrivo delle prime serate fredde, dove l’ultimo dei pensieri è proprio quello di uscire di casa. Il valore simbolico e lo spirito di aggregazione di questi frutti è fortissimo!
Ricca di vitamine, carboidrati e composta prevalentemente da acqua, la castagna può essere cucinata in diversi modi.

Inoltre è molto digeribile e quindi utile per l’equilibrio e le funzionalità del nostro intestino.

Noi di Ricette Calorie vi presenteremo due soluzioni: una classica (le inconfondibili castagne al forno: calorie:245 – grassi:2.2 g) e una sperimentale (le castagne bollite senza buccia: calorie:131 – grassi:1.38 g ).

IMG_4321Per quel che concerne la prima ricetta non dovete fare altro che tagliuzzare verticalmente le castagne, accendere il grill del vostro fornetto e lasciarle cuocere per venti minuti girandole più di una volta.

Per la seconda il procedimento è un pochino più complesso. Ve lo riportiamo qui di seguito, ma prima vogliamo farvi una premessa: accertatevi che le castagne siano buone, biologiche e possibilmente a chilometro zero. Il vero sapore sta all’interno del frutto, a prescindere da come come le andate a cucinare.

Ma veniamo alla nostra ricetta: Leggi il resto »

 

Rimedi culinari ecosostenibili. Una questione di testa.

Categorie curiosità, diete e alimentazione, frutta, Frutta e verdura di stagione, ricette, Ricette ecosostenibili

Scritto da Roberta il 23/10/2013

Mercato contadini (2)In tempi di globalizzazione sfrenata, sperimentare percorsi culinari differenti e, perché no, di matrice ecosostenibile, potrebbe fungere da ottimo rimedio al fine di preservare la nostra salute, stressata dai ritmi frenetici e soffocanti degli ambienti lavorativi del nuovo millennio, e non solo.

Certo, se pensiamo all’universo biologico, intraprenderne il relativo sentiero comporta necessariamente un certo sacrificio economico (e in tempi di crisi sappiamo bene cosa significa), ma allo stesso tempo non bisogna sottovalutare quei rimedi o quegli accorgimenti che richiedono un intervento di testa più che l’apertura di un semplice portafoglio, vuoto o pieno che sia.

Ad esempio, avete mai sentito parlare di alimenti a chilometro zero? Di questi tempi, con i cibi putrefatti ovunque e gli interventi dei Nas un giorno sì e l’altro anche, quando anche l’azienda di cui ti fidavi ciecamente inizia a perdere colpi, acquisire una certa consapevolezza culinaria non può che giovare alla nostra salute, fisica e soprattutto mentale.

Mercato contadini (1)Se dovete comperare le verdure, non fiondatevi nel primo centro commerciale di periferia, ma optate, ad esempio, per il vostro fruttivendolo di fiducia, o magari per quell’umile contadino che tutte le mattine si apposta sotto casa con relativo furgoncino di prodotti caserecci. Spenderete qualche centesimo in più ma almeno sarete a conoscenza del percorso di determinati alimenti e di conseguenza dormirete sonni tranquilli, che di questi tempi non è assolutamente un male!

E se il fine settimana avete un po’ di tempo libero da dedicare al vostro giardino o alla vostra porzione di terra, aglio e cipolla coltivateli con le vostre mani. Può sembrare una cosetta da niente, ma sono azioni che rigenerano la mente, la danno ossigeno, le consentono di ripartire in vista della solita routine settimanale.

Optate per alimenti di stagione e cercate di riciclare o “centrifugare” gli avanzi del giorno precedente. Evitate troppi cibi in scatola e, se proprio non volete iniziare a mangiare insetti, cercate almeno di acquisire una certa consapevolezza culinaria. Eccola, la definizione giusta: consapevolezza culinaria. Buona fortuna!

Ecco alcuni esempi per realizzare ricette ecosostenibili : Leggi il resto »

 

3 ricette light con la zucca

Categorie diete e alimentazione, Frutta e verdura di stagione, ricette, ricette con foto

Scritto da roberta il 29/09/2013

IMG_2289La zucca non è solo quella cosa arancione intagliata dalle nostre mamme durante le notti di Halloween della nostra adolescenza. La zucca si mangia, eccome se si mangia, ed ha anche un sapore particolare e riconoscibilissimo!

Con l’avvento, imminente, della stagione autunnale e la comparsa di questi inconfondibili ortaggi nei mercati e nei negozi di tutta la penisola, noi di Ricette Calorie abbiamo colto la palla al balzo servendovi sul piatto d’argento un succosissimo speciale culinario.

Protagonista assoluta la tanto adorata zucca, per una triade di ricette in grado di conservare prelibatezza, varietà ed anche una certa integrità di fondo.

Tecnicamente parlando, la zucca è probabilmente l’ortaggio più grande che si trovi in natura.

Di colore arancione, la si può acquistare tonda o allungata, di certo le sue proprietà non cambiano: è ricca di acqua e ha pochissimi zuccheri. Ma non finisce qui, perché la zucca si inserisce prepotentemente in quella fascia di alimenti ipocalorici, apportando solamente 26 Kcal per 100 grammi di prodotto. Ciò è dovuto, per l’appunto, all’ingente quantità d’acqua in essa contenuta, stimata addirittura intorno al 91,6%.

E’ considerato un alimento ideale per chi segue regimi dietetici. In particolare, alcune sostanze contenute nella zucca contribuirebbero ad abbassare i livelli di glucosio e a regolare la produzione di insulina. Le sue proprietà benefiche, naturalmente, non finiscono qui. Ma veniamo a noi e ai nostri consigli.

La zucca si può cucinare in tantissimi modi, dolce o salata, al forno o in padella, con la pasta ma anche senza.

Noi di Ricette Calorie, nel rispetto della nostra etica light e nella speranza di incuriosire voi lettori, abbiamo sperimentato e consigliamo vivamente: Leggi il resto »

 

Speciale cucina pugliese: 3 ricette da provare almeno una volta nella vita

Categorie curiosità, ricette, ricette base, ricette con foto, Speciale: ricette regioni italiane, suggerimenti

Scritto da roberta il 29/09/2013

Allacciate le cinture ragazzi: quello che sta per iniziare è un viaggio di sola andata nei meandri nella grande tradizione culinaria pugliese. Un tris di ricette tra loro molto diverse ma accomunate da un unico, inconfondibile comune denominatore: il proprio sapore irresistibile.

Oggi vi parleremo delle orecchiette alle cime di rapa, del pancotto e della pasta al forno alla tranese, che dalle province di Foggia e Bari stanno conquistando i palati nazionali senza disdegnare incursioni fuori dai confini, con i numerosissimi ristoranti italiani (pugliesi e non) che spuntano come funghi in ogni angolo del pianeta.

TN31.max

Le orecchiette alle cime di rapa sono una delle prime cose che ti vengono in mente quando pensi alla cucina pugliese, autentico must per trattorie, agriturismi e ristoranti, dai più costosi a quelli “paesani” e caserecci.

Il sapore della cima di rapa, amalgamato con delle buone orecchiette fatte in casa e, se volete, con un tocco di alici sotto sale, generano un mix al quale è praticamente impossibile restare indifferenti. Accertatevi che le verdure siano fresche e lasciatevi travolgere da tale imprescindibile pietanza!

TNpan-cotto-12-.maxIl pancotto è una ricetta tradizionalmente povera, ma non per questo esente da sapori, e che sapori! All’interno di una pentola di acqua bollente (o di un pentolone se vi trovate all’aria aperta e potete accendere un fuoco) vengono fatti lessare i più svariati ingredienti, dalle patate ai peperoni, dalle verdure miste al sedano, per implementare il tutto con olive nere, alloro, cipolle, semi di finocchio e Leggi il resto »

 

La Pentola a pressione: istruzioni e ricette

Categorie diete e alimentazione, elettrodomestici, ricette, ricette base, suggerimenti

Scritto da Anna Rosa il 10/10/2012

Oggigiorno trovare il tempo per cucinare dei buoni piatti risulta sempre più difficile e quindi molto spesso siamo costretti a rinunciare a preparare quelle ricette che richiedono tempi di cottura piuttosto lunghi.

In questo caso la pentola a pressione è un grande aiuto e ci permette di servire in tavola piatti deliziosi che portano via pochissimo tempo.

La Pentola a pressione: istruzioni e ricette

Infatti con la pentola a pressione riusciamo a dimezzare i tempi di cottura, risparmiamo gas ed otteniamo degli ottimi risultati spesso anche migliori rispetto alla cucina tradizionale.

La carne, ad esempio, rimane più tenera e gustosa in quanto cuoce nel suo succo naturale e possiamo quindi preparare ottimi stufati, spezzatini o arrosti.

Ecco qualche ricetta ottima,gustosa, semplice e veloce da preparare: Leggi il resto »

 

I frullati di frutta fresca: salute e benessere senza rinunciare al gusto!!

Categorie diete e alimentazione, ricette, suggerimenti

Scritto da Anna Rosa il 01/10/2012

a1Il frullato è una bevanda che puoi consumare in qualsiasi ora della giornata: è velocissimo da preparare, molto gustoso, appagante visivamente e ricco di vitamine. Per queste ragioni è quindi utilissimo per la nostra salute e per il nostro benessere sia fisico che psicologico.

Il frullato è sicuramente più calorico del centrifugato ma è anche più saporito e cremoso.

Si differenziano fra loro perché il frullato ha come ingredienti il latte e lo yogurt.

C’è anche un’altra fondamentale differenza: nel frullato il contenuto delle fibre rimane inalterato mentre nel centrifugato gran parte della fibra viene trattenuta dalla macchina.

In linea di massima il frullato è a base di frutta, ma volendo puoi aggiungere delle verdure se sono di tuo gusto.

Ecco qualche consiglio per preparare al meglio un buon frullato. Leggi il resto »

 

La frittata tradizionale o al forno: piatto semplice ma gustoso!!!!

Categorie diete e alimentazione, ricette, ricette base, suggerimenti

Scritto da Anna Rosa il 06/09/2012

La frittata è un piatto molto facile e veloce da preparare ed è veramente molto saporita.

E’ anche economica e puoi abbinare alle uova svariati ingredienti: devi solo dare sfogo alla tua fantasia!

L’uovo è uno degli alimenti più completi e viene impiegato come ingrediente in un numero illimitato di ricette: infatti costituisce l’elemento base per svariatissime preparazioni che vanno dall’antipasto al dolce ed inoltre svolge la funzione di legante, di insaporitore oppure viene usato semplicemente come decorazione.

Per una alimentazione sana ed equilibrata, le uova dovrebbero essere consumate regolarmente (2/4 alla settimana): infatti racchiudono un alto contenuto di proteine, vitamine e sali minerali. I lipidi sono fortemente emulsionabili e quindi facilmente digeribili anche per la presenza di enzimi che favoriscono la scissione dei grassi. E’ da tenere presente, inoltre, che la percentuale di colesterolo introdotto con gli alimenti incide solo del 20% in caso di valore di colesterolo alto.

Inoltre l’abbinamento delle uova con le verdure (e qui ritorniamo alle nostre frittate) è veramente ottimo: in quanto le verdure apportano fibre ed hanno un basso apporto calorico, ma nello stesso tempo rendono il piatto molto saporito: quindi la frittata è decisamente un modo eccellente di gustare le uova e mantenerci in forma.

Puoi gustare la frittata sia calda che fredda e servirla come antipasto oppure come secondo: come vedi è veramente un piatto poliedrico!

Puoi prepararla in modo tradizionale, oppure cotta in forno.

La frittata tradizionale presenta un minimo di difficoltà solo nel momento in cui va girata ma seguendo i miei piccoli consigli potrai realizzare una frittata ottima e non troverai difficoltà.

Prima di tutto devi ricordare che le uova non vanno cucinate appena tolte dal frigorifero, ma a temperatura ambiente. Leggi il resto »

 

Torniamo in forma dopo le feste!!!!

Categorie curiosità, diete e alimentazione, ricette, suggerimenti

Scritto da Anna Rosa il 13/01/2012

dieta1

Sono finite le Feste Natalizie ed eccoci, come ogni anno, a fare i conti con la bilancia che inesorabilmente segnala che siamo ingrassati.

Quando va bene sono solo un paio di chili…..ma succede che siano anche un po’ di più!

E allora ci sentiamo più gonfi ed appesantiti, più stanchi, facciamo fatica a digerire ed abbiamo spesso un cerchio alla testa.

La causa, purtroppo, è un’alimentazione poco corretta troppo ricca di grassi, di eccessi di carboidrati, di zuccheri e di alcolici che sono tutti nemici della linea e del benessere.

Questi eccessi alimentari, oltre a far ingrassare, incidono sull’attività del fegato e quindi è possibile avvertire bruciori di stomaco, pesantezza, nausea e bocca amara.

A questo punto è inutile “piangere sul latte versato” e farsi venire i sensi di colpa: ormai il danno è fatto e bisogna correre ai ripari.

E allora torniamo in forma dopo le Feste!!!! Leggi il resto »

 

Il menù di Pasqua: ricette e consigli

Categorie feste, ricette

Scritto da Anna Rosa il 10/04/2011

ricette di pasqua

Ormai siamo in primavera: la natura si è svegliata ed è un tripudio di colori e di profumi. Le primule gialle tappezzano i prati insieme alle bianche margheritine e le violette tappezzano i luoghi ombrosi ed umidi dei boschi. Sugli alberi spuntano le verdi foglioline e gli alberi da frutto fanno a gara per chi ha i fiori più belli e più numerosi.

Siamo finalmente a Pasqua…..ormai il freddo è finito e possiamo stare all’aria aperta, godere dello spettacolo del risveglio della natura e gustare moltissime verdure e frutti di stagione.

Infatti in questo periodo la natura ci mette a disposizione moltissime varietà di insalate, verdure e primizie di stagione.

Gli alimenti che caratterizzano la Pasqua sono l’uovo che è simbolo di rinascita e fertilità, l’agnello e la colomba.

Per questa ragione i piatti che si prepareranno in occasione di questa Santa Ricorrenza saranno a base di questi alimenti.

Ecco allora che possiamo iniziare con antipasti rigorosamente a base di uova:

Uova tricolori

Uova stuzzicanti con acciughe

Uova al salmone

Le uova possono anche essere decorate ed usate per rallegrare la nostra Pasqua.

Puoi anche colorarle: io consiglio l’uso di coloranti naturali tipo il tè per ottenere il marrone, oppure foglie di ortica per il verde, zafferano per il giallo, succo di cavolo cappuccio viola per il viola, oppure succo di rapa rossa per il rosso.

Puoi rassodarle e colorarle preparando, ad esempio, un bel cesto con uova variamente colorate ed usarlo come centro tavola inserendo qua e là qualche rametto di fiori di pesco e qualche ciuffo di erba cipollina.

E già che siamo in argomento, come apparecchiare la tavola?

Ti consiglio di usare una tovaglia in tinta pastello, magari verde o rosa.

Usa dei piatti tradizionali bianchi in porcellana oppure colorati tono su tono con la tovaglia: se userai una tovaglia rosa pallido abbina piatti in un rosa un poco più carico.

I bicchieri saranno in cristallo bianchi trasparenti e a calice.

Distribuisci qua e là sulla tovaglia piccoli mazzetti di fiori, come pratoline, violette o primule legate con nastrini colorati.

E adesso, dopo la tavola, pensiamo al menù.

Gli antipasti te li ho suggeriti, ora parliamo di primi piatti.

In primavera hai un’ampia scelta di primizie ed ecco allora le splendide Tagliatelle al sapore di primavera, oppure le scenografiche ed ottime Cupole di riso primaverili con verdure fritte e ancora una semplice ma gustosa Vellutata di fave fresche e menta.

Il secondo piatto sarà rigorosamente a base di agnello…..ecco qualche ricetta:

Agnello con piselli

Involtini di agnello saporiti

Costolette di agnello in salsa delicata

Come contorno ti propongo questo tris di ricette tra cui scegliere quella che preferisci:

Insalata primavera

Cuori di carciofo con patate

Insalata mimosa

Ed ora passiamo alla parte più golosa: i dolci.

Ti elenco qualche ricetta di dolce che potrai preparare:

Dolce di Pasqua all’alchermes

Treccione di Pasqua

Torta mimosa

Ciambella di Pasqua

Colomba di pasta sfoglia farcita

Adesso non hai che l’imbarazzo della scelta…..potrai abbinare a piacere le ricette in modo da creare un menù tutto tuo!!!!!!!

Buona Pasqua a tutti!!!!!!

ricette pasqua