10 ricette light primaverili, con calcolo di calorie per porzione

Categorie curiosità, diete e alimentazione, Frutta e verdura di stagione, ricette, ricette con foto, Senza categoria, suggerimenti

Scritto da Roberta il 06/04/2015

TNimg-8199.max

Pasqua è appena passata e noi di Ricette Calorie non potevamo mica starcene con le mani in mano.

Vuoi per l’allungarsi delle ore di luce, vuoi quell’aria che profuma di serenità, la stagione primaverile coincide il più delle volte con l’inizio di un percorso a base di attività fisica, dieta e qualche sacrificio, nel tentativo di ritrovare quell’equilibrio fisico e mentale messo a repentaglio dalle tentazioni culinarie dei mesi più freddi.

Eccovi pertanto dieci ricette light per tornare in forma, capaci di rappresentare la stagione più bella dell’anno, pescate direttamente dal nostro succosissimo archivio a base di prodotti (rigorosamente) di stagione.

Dalla frutta alle verdure, dalla carne ai legumi, lasciatevi travolgere dalla freschezza dei nostri consigli, e buon appetito!

 

I valori nutrizionali sono indicati per 1 porzione

1. Frullato depurativo light Merenda o spuntinoCalorie: 111 Grassi: 2 Carboidrati: 21 Proteine: 6

2. Insalata depurativa light con tarassaco e ceci Piatto unicoCalorie: 400 Grassi: 9 Carboidrati: 62 Proteine: 22

3. Insalata fredda di riso thay Piatto unico, Calorie: 469 Grassi: 9 Carboidrati: 66 Proteine:  31

Leggi il resto »

 

Barrette ai cereali fatte in casa: convenienti, genuine, versatili ed ecosostenibili.

Categorie curiosità, ricette, ricette con foto, Senza categoria, suggerimenti

Scritto da Roberta il 11/01/2015

IMG_3533Perchè conviene fare le barrette ai cereali in casa? Scopri tutti i vantaggi.

Sappiamo benissimo che può sembrare una cosa da niente, ma dopo aver fatto i calcoli degli ingredienti utilizzati per creare questa ricetta, Ricette Calorie ha scoperto che c’è un risparmio di 30 centesimi per barretta, utilizzando alimenti biologici e soprattutto di marca.

Comprendiamo perfettamente che il risparmio non è considerevole, ma allo stesso tempo non possiamo di certo trascurare i vantaggi, economici e soprattutto fisici, che un tale investimento può assicurare (a proposito, date un’occhiata ai nostri calcoli dettagliati scorrendo in fondo all’articolo).

Innanzitutto, le barrette ai cereali fatte in casa sono un prodotto genuino, un’alternativa concreta ai prodotti industriali che trovate sugli scaffali di tutti i supermercati (sempre in fondo all’articolo, abbiamo rapportato le classiche barrette della Kellogg’s a quelle fatte in casa con gli ingredienti scelti personalmente).

In più sono ideali per ogni esigenza: se ad esempio seguite una dieta dimagrante, potete optare per ingredienti dietetici. Se seguite una dieta ingrassante scegliete ingredienti più nutrienti. Se siete appassionati di sport aggiungeteci un po’ di proteine. Se siete semplicemente golosi, divertitevi a sperimentare in base agli ingredienti di cui non potete fare a meno.

IMG_2061A tal proposito, potete servirvi del contatore di Ricette Calorie che vi permette di analizzare le vostre barrette fatte in casa calcolando calorie, grassi, carboidrati e proteine, così da tenere sotto controllo i valori sulla base del proprio fabbisogno energetico.

Tirate fuori la vostra anima “ecosostenibile” e cercate di non trascurare alternative e soluzioni culinarie. Non comportatevi in modo passivo ma fate funzionare la testa, “riciclando” o “centrifugando” cibi inutilizzati. Per farvi un esempio, quante volte rimangono dei rimasugli nelle buste dei cereali? Per non parlare della frutta secca o dei cioccolatini che volete levarvi di torno da una vita. Ebbene sì, questa ricetta vi permette di non buttare via niente!

Ricette Calorie ti propone 4 sfiziose alternative per creare le barrette ai cereali, con tanto di foto ricette al seguito. Eccole qui:

IMG_2332Barrette ai cereali light

Barrette ai cereali fatte in casa con cioccolato

Barrette fatte in casa ai cereali misti

Barrette fatte in casa ai cereali misti e cioccolato

Di seguito i risultati della nostra ricerca personale: Leggi il resto »

 

Caldo estivo: grassi e vitamine

Categorie Senza categoria

Scritto da Lebkuchen il 22/06/2008

Qui é arrivato un gran caldo!! Oggi riflettevo su cosa si mangia normalmente quando fa caldo e mi son reso conto che alle volte non si mangia mica molto leggero. Prendete ad esempio le verdure grigliate: alle volte navigano nell’olio!! E che dire di quelle saltate in padella? E gli spaghetti aglio e olio? Insomma, i grassi, pur se nascosti, sono comunque piú lunghi da digerire e sicuramente apportano un gran numero di calorie. Sarebbe quindi utile mangiare piú frutta e verdura e stare un attimo attenti ai condimenti. Anche le Vitamine sono importanti e per fortuna in questa stagione ci sono le fragole, i lamponi, le pesche, le albicocche… ma non scordatevi che nei rimanenti mesi dell’anno é possibile anche acquistare frutta surgelata che con pochissimi minuti di microonde (esempio, per uno scodellino di lamponi bastano 45 secondi) diventa gustosa e tanto salutare al nostro organismo. Altro errore classico che si fa quando fa caldo é quello di non muoversi. Certo, non é il caso di uscire alle 14 con 40°C all’ombra… ma una passeggiata alla mattina presto o alla sera quando il sole é calato, non puo che far bene al nostro organismo e aiutarlo a smaltire le calorie in eccesso. E quando torniamo a casa, via libera ai succhi di frutta. Ma a quelli veri, anche concentrati ma sempre 100% succo di frutta, non alle bibite alla cola o alla frutta che apportano grandi quantitá di zuccheri!! (idem il thé freddo in bottiglia). Infine, almeno in teoria, dovreste bandire alcolici e cibi fritti. Dico in teoria perché va bene fare una vita sana ma alle volte qualche vizio bisogna concederselo. Insomma, come dice il proverbio: l’eccezione che conferma la regola, no? ;-)

 

Come eliminare i cattivi odori (in cucina)

Categorie curiosità, Senza categoria

Scritto da Lebkuchen il 07/08/2007

Effettivamente, è un bel problema.

Odori sgradevoli dal frigo, dal forno, odori di cucina e fritto, odori dal lavandino, da vostro marito..

Ecco perchè ogni brava donna di casa impazzisce sempre per cercare di eliminare i cattivi odori dalla cucina.

Ma ecco qualche dritta.

Per eliminare i cattivi odori dal frigo:

Il frigo è sicuramente un gran bel problema in quanto a odori.

L’umidità che si accumula, unita alla sporcizia, ai batteri e agli odori dei cibi, a volte ci fa svenire quando apriamo lo sportello.

I rimedi più comuni, quelli della “nonna”, sono quelli che prevedono l’uso di un bicchierino di aceto o di bicarbonato in un angolo del frigorifero. Il bicarbonato, infatti, ha il potere di assorbire gli odori, e l’aceto un po’ li elimina e un po’ li copre. Certo però, se si esagera, si corre il rischio di trasformare il frigo in una enorme insalatiera.

Un altro rimedio molto utile, è quello del caffè. Una volta aperto il pacchetto sottovuoto del caffè e riempito l’apposito contenitore, invece di buttarlo via, si può metterlo in un angolino del frigo e usare anch’esso come mangia-odori.

Ancora, si può mettere una ciotolina di latte nel frigo. Se la puzza è persistente, bisogna cambiarlo spesso.

(Magari evitate di fare tutte queste cose insieme..non credo sia molto vantaggioso)

Per eliminare i cattivi odori dal tagliere di legno:

basta strofinare il tagliere con un limone tagliato e lavarlo solo con dell’acqua. Fatelo asciugare sempre bene prima di riporlo.

Per eliminare l’odore di pollo dai piatti:

anche in questo caso, il limone è miracoloso. Strofinatelo sul piatto o sulle stoviglie durante il lavaggio.

Per eliminare la puzza di cipolla e aglio dalle mani:

innanzitutto, lavare sempre con acqua fredda, perchè l’acqua calda fissa ancora di più l’odore. Strofinate le mani con il solito caro vecchio limone e lavate normalmente. Se non sparisce, buttate la cipolla e usate lo scalogno. Per togliere la puzza dai coltelli, passarli più volte in una carota.

In commercio inoltre ci sono degli ovetti di acciaio fatti apposta per questo scopo, che vanno strofinati tra le mani, ma pare vada bene qualsiasi utensile d’acciaio.

Per eliminare l’odore di fritto dalla cucina:

anche qui i metodi sono più di uno. C’è chi consiglia di far bollire, prima di friggere o cucinare cibi piuttosto puzzolenti, per qualche minuto, un pentolone d’acqua con delle spezie e/o odori e/o pezzi di limone o arancia. Oppure c’è chi consiglia di bruciare sulla fiammella del gas una zolletta di zucchero o della buccia di limone o arancia. Ancora: uno spicchio di mela o un pezzo di sedano nell’olio bollente o un bicchiere di aceto bianco accanto al fornello aiuterebbero contro il fastidiosissimo odore di fritto stagnante in cucina. Anche bollire dell’aceto al termine della frittura pare porti dei vantaggi.

Per eliminare l’odore di uovo crudo:

lavare sempre con acqua fredda per evitare di “fissare” la puzza. Poi insaponare con sapone per i piatti misto ad aceto o succo di limone. E’ utile inoltre lasciare in ammollo in una soluzione di acqua e limone o aceto le stoviglie che sono state a contatto con l’uovo. Se la puzza persiste, aggiungere un goccio di candeggina, ma sciacquare con molta accuratezza.

Per eliminare la puzza di cavoli lessi dalla cucina:

basta aggiungere un pezzo di pane raffermo dentro l’acqua di cottura dei cavoli.

Per eliminare l’odore di melone dal frigorifero:

bisogna tenere per almeno una notte una patata sbucciata su un ripiano del frigorifero.

Per eliminare l’odore sgradevole dalla pattumiera:

cospargere il fondo del secchio con della lettiera per gatti, e aver cura di lavarlo almeno una volta alla settimana.

Per eliminare gli odori degli scarichi del lavello:

sciogliere in aceto caldo del sale grosso e versare nello scarico. Dopo un’ora, versarci un pentolino di acqua bollente.

Se avete qualche altro consiglio casalingo, fatemelo sapere..

Per quanto riguarda gli odori derivanti da vostro marito bhe, qualche tempo fa c’era quella pubblicità della tizia che ficcava il suo uomo dentro la lavatrice..

Altrimenti, potete sempre cospargerlo con bicarbonato, aceto, limone e latte e lasciarlo per una notte con una patata sbucciata in mano fuori al balcone..

Magari funziona.

Etta

 

Arriva il nuovo conta calorie di Etta!

Categorie Senza categoria

Scritto da Roberta il 02/05/2007

Signori..da questa notte (ore 3.09, e si sentono!) è online la nuova versione del mio sito, frutto di grande fatica e sudore inaudito..(più varie imprecazioni e martellate varie al photoshop).

La novità principale è la possibilità di registrarsi e creare schede con tabelle nutrizionali personalizzate utili alla dieta, con dei conta calorie personalizzabili a seconda delle esigenze.

Se solo lo avessi inventato quando serviva a me il contacalorie, invece di dover andare in giro per giorni solo per contare quante calorie avevo ingerito al matrimonio di mio cugino -_-’

Bhe, comunque, spero vi possa essere utile..fatemi sapere.

p.s: sfortunatamente ora che ho “finito” con il lavoro peggiore del sito, posso dedicarmi un pò di più al blog.

Festeggiate più tardi, grazie.

tn98.jpg

P.S.: Se vi interessa, date anche uno sguardo a questo articolo sulla Dieta conta calorie

 

Non rinunciamo ai peccati di gola. Fulminiamoli.

Categorie gadgets, Senza categoria

Scritto da Roberta il 03/04/2007

Ecco un’invenzione degna delle cavolate dei giapponesi.

Ma io, sinceramente, più che geniale lo considero un modo per torturarsi, ed un pretesto per poter fuggire al più vicino supermercato per comprarsi una scatola formato famiglia di cioccolatini, buttando via 5 mesi di sacrificatissima dieta, solo per esasperazione.

Il fantastico prodotto si chiama Shockulate Vault.

shocklate-vault.bmp

In pratica è una sorta di barattolino, forse stregato, posseduto forse dal dio delle diete, munito di un simpaticissimo timer.

Se cercate di forzare il coperchio per mangiarvi le schifezzuole racchiuse al suo interno, in un orario diverso da quello in cui potreste mangiare, il barattolino vi regalerà una simpaticissima scarica elettrica, naturalmente a basso voltaggio, che dovrebbe farvi cambiare idea.

Qualcuno ha detto al riguardo di questo gioiello di tecnologia ed utilità:

” ..che vi distoglierà dall’intento di divorare un intero barattolo di dolciumi..”

Signore, non so voi, ma se io avessi un gadget del genere, e se prendessi (perchè vi assicuro che la prenderei..) la scossa per più di 2 volte, giurerei feroce vendetta, mangiandomi tutto il contenuto, e forse anche il timer, non appena quel coso si apre.

 

Si comincia!

Categorie Senza categoria

Scritto da Etta il 21/03/2007

Per tutti quelli che sono capitati in questo blog ma non hanno la minima idea di cosa sia.

 

Bhe..questo sito nasce per raccogliere informazioni, articoli, impressioni sul mondo dell’alimentazione e della cucina. Una sorta di ‘diario di bordo’ della mia (e spero anche della vostra) cucina, un piccolo block-notes per annotare consigli e quant’altro passi nella mente di Etta (me_medesima^_^), dal punto di vista culinario.

 

Se poi volete dare un’occhiata alle mie ricette e ai loro rispettivi valori nutrizionali, potete guardare su http://www.ricette-calorie.com, dove magari troverete qualche buona idea per un piatto. O altrimenti..bhe, potete sempre scrivermi chiedendomi una ricetta particolare, e io sarò ben felice di potervi dare una mano.

 

Nell’epoca del peer-to-peer, perchè non condividere anche la passione per la cucina?^_^

 

A presto,

 

Etta