La cottura nel forno a legna

Categorie curiosità, elettrodomestici, pizza & affini

Scritto da Roberta il 14/07/2007

184657_pizza_and_smoke_on_firewood_furn.jpg

Di ritorno da una bella giornata in campagna a casa di amici con scorpacciata annessa di pizze, torte e pane casereccio, mi sono fatta dare qualche dritta sul funzionamento del forno a legna dalla padrona di casa, visto che averne uno è sempre stato un mio pallino. Con l’aiuto di qualche informazione aggiuntiva sbirciata in giro, ormai sono quasi un’ esperta di forno a legna, senza forno a legna.
Destino crudele.

Bhe, vi siete fatti costruire il vostro bel forno a legna nel vostro bel giardino, e ora non sapete come metterlo in funzione?

Un pò in realtà vi odio, ma vi rivelerò lo stesso qualche segreto sul forno a legna..

Bene, una volta ultimata la costruzione del forno, bisogna aspettare circa 5/7 giorni prima che la muratura asciughi completamente, poichè appena terminato, il forno è carico di umidità conseguente alla costruzione. Se si accendesse il forno troppo in fretta, si rischierebbe di creare crepe e fratture nella struttura del forno a causa della forza che l’acqua esercita durante l’evaporazione.

Per questo, è bene accendere solo piccoli fuochi per i primi giorni, intorno ai 100°, farli vivere per qualche ora e poi spegnerli. Ed è un procedimento necessario anche per i forni meno nuovi dopo periodi prolungati di inattività, poichè la pietra refrattaria tende sempre ad assorbire acqua ed umidità. In quest’ultimo caso, inoltre, prima di essere acceso il forno a legna va pulito per bene.

- Come accendere il fuoco?

La legna da utilizzare deve essere sempre di provenienza certa, perchè l’eventuale presenza di pesticidi o altri elementi tossici potrebbe contaminare i cibi durante la cottura. Per cominciare vanno bene i rametti più sottili, ma quando il fuoco è molto vivo si possono aggiungere anche i pezzi più grandi.

Si organizza il mucchietto di legno e lo si mette all’interno del forno, ma vicino all’apertura. L’accensione dovrebbe avvenire con materiali ecologici, evitando giornali, carte colorate o liquidi infiammabili. Mentre il fuoco prende vita, bisogna aggiungere pezzetti di legno sempre più grandi, e quando il fuoco è acceso, facendo attenzione a non spegnerlo, bisogna spostarlo all’interno del forno, nel lato in cui verranno infornati i cibi, continuando ad alimentarlo. Dopo circa 30 minuti, bisogna spostare il fuoco e la brace dal lato opposto, continuando ad alimentarlo per altri 30 minuti circa e, nel caso in cui abbiate un forno molto grande, è opportuno posizionare un pò di brace anche sul fondo del forno, per un riscaldamento più uniforme.

Quando le fiamme si sono indebolite e sull’arcata interna del forno si sono schiarite le macchie nere della fuliggine, è possibile cominciare a infornare

- Come cuocere nel forno a legna?

Forse la maggiorparte della gente pensa che nel forno a legna si possano cuocere solo pane e pizza, ed effettivamente forse sono proprio questi i cibi che rendono di più, ma in realtà il forno a legna può essere utilizzato anche per molti altri cibi, ognuno dei quali ha bisogno di una modalità di riscaldamento e una temperatura diversa (per questo è sempre utile installare un termometro nel forno).

Cuocere la pizza nel forno a legna, ad esempio, richiede che la fiamma all’interno del forno sia accesa. Il forno deve essere però molto caldo, e la cottura deve avvenire per circa 10 minuti, direttamente sulla pietra, a 300/350°.

Per il pane, invece, bisogna cuocere a fiamma spenta, ma a una temperatura abbastanza elevata. Bisogna lasciare che il forno accumuli abbastanza calore all’interno e nella pietra, quindi il fuoco va tenuto acceso anche per più ore, poi la brace va messa da parte e la cottura, possibilmente, deve continuare con lo sportello chiuso.

Ma il forno al legna va bene anche per la cottura di carne, pesce e verdura. Solitamente, le modalità della carne variano a seconda della ricetta, mentre pesce e verdure rendono meglio a fuoco spento e ad una temperatura non superiore ai 200°.

Bhe, adesso dopo tutte queste informazioni, il minimo che potreste fare per dimostrarmi la vostra gratitudine sarebbe regalarmi un bel forno a legna, così finalmente provo a cuocerci la mia pizza.

Ormai non costano neanche così tanto.

L’unico inconveniente è che prima dovreste regalarmi anche una casa con il giardino.

…ok. Come non detto.

Ripiegherò su questo.

forno-a-legna.jpg

Etta

Commenti:

[...] avete anche il forno a legna, vi consiglio di provare a cucinarci l’arrosto di vitello..se volete qualche ricetta sono a [...]

Etta consiglia.. » Come scegliere, cuocere e ottenere un buon arrosto di vitello - 27/ago/2007

Dovrò cucinare un pezzo di agnello al forno a legna mi
potete aiutare?

vittoria - 30/dic/2008

E’ bello sapere che in giro c’e’ ancora qualcuno legato alle vecchie tradizioni…..era un sogno avere un bel forno a legna,grazie a mio padre che lo ha costruito di sana pianta oggi il sogno e’ una piacevole realta’…ti auguro di realizzarne uno anche tu!!!!!!!!!!!!by jli

jlenia - 9/giu/2009

ho provato il forno e uno spetta

SALVATORE LEVERANO LECCE - 6/mar/2010

la mia pizza al piatto si brucia nel senso che le bolle d’aria sul fondo si consumano fruciandosi tutto intorno

rossella - 16/apr/2010

aiutoooooo ho bisogno di una risoluzione a questo mio problema che si sta verificando da qualche settimana

rossella - 16/apr/2010

Io ho un forno a legne faccio le pizze da piu di20 anni in questo forno, faccio cuocere di tutto, dalla carne al pesce, lunica cosa che non riesco e a cuocere il pane, ed il suo impasto. Datemi dei consigli pratici, specialmente per la cottura del pane, ciao a tutti quelli che mi potranno dare un consiglio serio e pratico. pierino

Pierino - 26/apr/2010

Ciao scusa il disturbo, ho appena terminato la costruzione di un forno a legna in giardino, e la voglia di cucinare mi scalda più del forno.
Posso chiederti gentilmente qualche ricetta?
Mi piace tutto dalla carne al pesce.
Grazie anticipatamente per il tempo che vorrai dedicarmi.
Un caro saluto Paolo

Paolo - 10/giu/2010

come realizzo il mio forno in modo da rendere agevole e pratico togliere la brace dal forno (interno alla taverna!!!!) senza usare pale o quantaltro che necessitano dell’aiuto di una seconda persona?

Annalisa - 19/ago/2010

risposta per pierino
per il pane devi scaldare il forno con legna grossa,quando la volte e’ completamente bianca spandi le braci in ogni angolo,muovi le braci ogni tanto.toglile quando sono spente e consumate,scopalo e passaci uno straccio bagnato,un trucco per sapere se e’ troppp caldo butta un po di farina se diventa subito nera allora e’ troppo caldo lascia il portello aperto e aspetta.. quando inforni metti in un angolo un recipiente con acqua che toglierai a meta’ cottura..

roby - 30/set/2010

salve ho letto itoui consigli ma per 1 forno fatto bene e ripeto fatto bene ci vogliono tanti soldi 6000 euro ditta acunzo napoli

liberato - 10/ott/2010

salve mi servirebbe avere la ricetta per cucinare la noce di vitello nel forno a legna … grazie

valeria - 21/dic/2010

salve vorrei avere informazioni riguardo la cottura dei biscotti sul forno a legna… vanno cotti su pietra direttamente o c’è una teglia speciale fatta apposta?? …. mi piacerebbe regalarli per Natale grazie

rosella - 14/dic/2012

Ciao ragazzi ho iniziato qualche anno fa a “provare” a fare il vero pane toscano senza lievito.
Ho raggiunto i primi risultati “mangiabili” da poco tempo.
ho condiviso tutto sul mio sito
http://Www.panetoscano.tk
Vi spetto numerosi con consigli critiche e quant’altro.

RICCARDO Gori - 3/lug/2013

La pizza sopraffina

Da tempo canto una musa
dal cognome diffuso
piuttosto famoso…
specie per le pizze,
ma lei è di tutt’altro ramo…
buono per il forno a legna
ed allor anche la pizza,
al pari della musa,
diviene una prelibatezza
tutta da gustare.

Francesco Andrea Maiello - 7/lug/2013

Se posso permettermi possiedo un forno a legna e non ho mai curato tutti questi dettagli,anzi e le mie pizze e i miei peperoni sono sempre stati spettacolari.io semplicemente accendi il fuoco da una parte aspetto che la fiamma diventi viva e poi ad occhio decido se sia il momento o no di infornare.penso che Trattare con tutte queste cure un forno a legna distrugga quel l’atmosfera che crea,ovvero di cibi genuini cotti come si faceva un tempo. 😙

Nicola - 2/set/2013

Lascia un commento